Pubblicità/Advertising

WonderLAD, la casa delle meraviglie sarà realtà
16 Febbraio 2018 | Redazione Radio Lab | Condividi:

WonderLAD è la casa delle meraviglie che accoglierà bambini affetti da patologie oncologiche: in corso fino al 31 Marzo la campagna di solidarietà che permetterà la realizzazione del progetto


WonderLAD è la casa delle meraviglie che accoglierà bambini affetti da patologie oncologiche, il cui completamento è stato finanziato grazie alla campagna di solidarietà avviata dall’azienda Strano Spa, in corso fino al 31 Marzo.

Il progetto WonderLAD dell’associazione LAD Onlus sorge nel quartiere Barriera a Catania, dove attualmente sono state realizzate le fondazioni per l’intera costruzione, mentre i lavori del primo blocco  della struttura sono già nella fase finale; mancano circa 250mila euro per terminare questa prima parte e renderla accessibile e fruibile dai piccoli pazienti. Nunzio Strano, fondatore e presidente dell’azienda Strano Spa, ha messo in gioco le relazioni della sua impresa, chiedendo a tutti i partner e i clienti di affiancarlo perché questo sogno diventi presto realtà. Dall’’1 febbraio al 31 marzo, infatti, una quota di tutti gli acquisti effettuati dai clienti serviranno a finanziare il progetto e i partecipanti all’iniziativa godranno, inoltre, di un piccolo sconto sui servizi di elettroilluminotecnica offerti dall’azienda catanese. Una missione volta a sostenere la costruzione della casa e la visione di LAD Onlus, che mette insieme arte, psicologia e architettura per sostenere i bambini che affrontano una malattia grave o cronica: totalmente immersi e concentrati sul processo creativo, infatti, la malattia lascia spazio al ritrovamento delle loro abilità e della loro identità.

Il progetto architettonico è dello studio Frontiniterrana architects di Firenze, vincitore del concorso internazionale LAD Project for WonderLAD, ideato dall’architetto Emilio Randazzo e accompagna la missione sociale alla scelta eco-sostenibile: dai materiali scelti, ai costi di gestione limitati e i consumi energetici ridottissimi, seguendo tutti i principi della bioarchitettura.

SOSTIENI

Commenta

Pubblicità/Advertising