Pubblicità/Advertising

Libere, disobbedienti, innamorate: la sfida di Maysaloun Hamoud al bigottismo
5 Aprile 2017 | Alessia Amenta | Condividi:

La regista palestinese è stata ospite di Velluto Blu per presentare il suo esordio cinematografico, storia di tre ragazze a Tel Aviv in bilico tra tradizione e modernità, tra giovinezza ed età adulta, tra cultura araba ed ebraica, tra libertà personali e pressioni sociali.

Libere, disobbedienti, innamorate (Bar bahar / In between) è il primo lungometraggio di Maysaloun Hamoud, una coraggiosa storia di emancipazione femminile nella Tel Aviv contemporanea. L’intervista di Velluto Blu alla regista:

Libere, disobbedienti, innamorate sarà in programmazione al Cinema King di Catania a partire da giovedì 13 aprile 2017

Commenta

Pubblicità/Advertising