Pubblicità/Advertising

Sergio Beercock e “Wollow”, il suo esordio musicale
20 Gennaio 2017 | Floriana Grasso | Condividi:

Sergio Beercock è un artista poliedrico, nato nello Yorkshire e cresciuto in Sicilia. Quella volta che si è allontanato un attimo dalle attività teatrali, ha pubblicato un disco per la 800A di Fabio Rizzo: Wollow. Farà tappa domenica 29 al Glamour Café di Catania per la rassegna Nazionali Senza Filtro.

Suona il charango, il pianoforte, il flauto boliviano, il synth, percussioni di ogni tipo e persino il proprio corpo: Sergio Beercock è un polistrumentista italo-inglese in cui le influenze folk convivono con atmosfere sudamericane.

Wollow (800A Records) è il suo album d’esordio: lo presenta ai microfoni di Ita(g)liano per principianti prima di portarlo sul palco del Glamour Cafè domenica 29 per Nazionali Senza Filtro, la rassegna targata L’Eretico Booking, Doremillaro (sb)Recs, Audioreverse e Viceversa (di cui ci siamo già occupati qui).

Riascolta l’intervista:

 

L’EVENTO:

Commenta

Pubblicità/Advertising