Pubblicità/Advertising

Il Muro: storia di un errore nella Catania fascista
9 Marzo 2019 | Alberto Conti | Condividi:

Dopo il successo di Ballata per San Berillo, Retablo presenta uno spettacolo che racconta la drammatica storia di un barbiere durante la visita di Mussolini a Catania

Dopo Ballata per San Berillo, Retablo produce una sorta di spin off di quel fortunato spettacolo. Il muro racconta la storia di un barbiere di San Berillo che durante la visita di Mussolini a Catania viene percosso e umiliato dai gerarchi fascisti a causa di uno scambio di persona. Il ritorno a casa sarà una vera e propria odissea.

La messa in scena, che vede sul palco l’attore e regista Turi Zinna, si avvale di elementi multimediali, continuando l’attività sperimentale di Retablo.

Nel corso di City Lights ne abbiamo parlato proprio con Turi Zinna e con Roberto Ferlito (Trame di quartiere).

Il muro. Cronachetta drammaturgica di un civile apartheid è andato in scena il 2 e 3 marzo e sarà replicato sabato 9 e domenica 10 marzo alle ore 21 a Palazzo De Gaetani, in via Pistone 59 a Catania.

Turi Zinna (a destra) e Roberto Ferlito (al centro) intervistati da Alberto Conti e Sabrina Sapienza

Commenta

Pubblicità/Advertising